Il mio metodo

Svolgo il mio lavoro mettendomi al servizio del paziente. é' lui a indicarmi quali obiettivi vuole raggiungere ed una volta elencati i possibili percorsi è sempre lui a scegliere come procedere.

Solitamente sono i pazienti a chiedermi di attuare un percorso alimentare facile e poco impegnativo oppure più drastico e risolutivo, con o senza grammature ecc.    Mi piace paragonare il mio lavoro a quello di una guida alpina e di una sarta. in base alle caratteristiche del paziente propongo i tipi di percorsi più adeguati alle loro esigenze così come una guida alpina può offrire molteplici tipi  di attività per vivere la montagna. Successivamente modello e cucio su misura gli schemi alimentari adeguandoli a tutte le alle esigenze e i gusti personali come fa una sarta per confezionare un abito su misura.

Image
Image

La prima visita

La prima visita si svolge accogliendo tutte le richieste del paziente.
  • Vengono indagate le abitudini alimentari personali, gli orari dei pasti, i gusti alimentari e lo stile alimentare (mediterraneo, vegetariano, vegano, macrobiotico, ecc.), le eventuali cure in atto farmacologiche o con integratori, eventuali disturbi, allergie e/o patologie preesistenti prendendo in esame quando disponibili eventuali referti medico diagnostici e di analisi di laboratorio.
  • Vengono indagate le esigenze organizzative lavorative, famigliari e sportive (quando svolto).
  • Vengono rilevate le misure antropometriche (peso, altezza, circonferenze e composizione corporea)
  • Viene concordato e stilato insieme al paziente uno schema alimentare con più o meno specifiche secondo quanto prestabilito.
  • vengono spiegate tutte le eventuali indicazioni alimentari specifiche quando necessarie e consengate le relative schede informative

I controlli

I controlli possono essere fissati secondo le esigenze del paziente. 
Solitamente il primo controllo viene fisato dopo 20 giorni oppure un mese per valutare se sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati, se lo schema è sufficientemente adeguato alle esigenze organizzative lavorative, famigliari e/o sportive ecc.
In seguito possono essere mantenuti i controlli bisettimanali se persiste l’esigenza di valutare l'andamento con maggiore ferquenza oppure controlli mensili o  più dilazionati in base agli scopi voluti.
Ogni prestazione ha un costo diverso per poter venire il più possibile incontro alle esigenze del singolo paziente o delle famiglie.
Image